#Pre-concetti

Per comprendere al meglio il concetto di Text Manipulation e di quanto sia importante, vi rimando ai nostri ultimi due articoli che vi daranno una vasta ma completa infarinatura dei pre-concetti.

#1 File System – Linux
#2 File Permission – Linux

#Introduzione

In Linux quasi tutto ciò con cui si ha a che fare è un file. Ad esempio, tutti i file di configurazione sono dei banalissimi file di testo. Quindi, qualora volessimo modificare i settaggi di un’applicazione, dovremmo semplicemente manipolare il suo relativo file di configurazione (e non scordate di riavviare le applicazioni dopo averle configurate 😉 ).

P.S.: Se avete letto i precedenti articoli allora già sapete dove si trovano tutti i file di configurazione!

#Diamo un’occhiata al nostro file

Per scopi didattici creiamo un `verofilediconfigurazione`.
Se vuoi approfondire come creare e manipolare un file in Linux su ParrotOS con VIM ti rimando ai video pubblicati su YouTube, fatti da H4t4way

0.1

Per visualizzare il nostro file di configurazione utilizziamo il comando cat .

cat unverofilediconf.conf
0.2

Se abbiamo necessità di visualizzare solo le prime 10 righe del nostro file possiamo utilizzare il comando head .

head unverofilediconf.conf

Possiamo anche specificare ad head quante righe, partendo dall’inizio, vogliamo visualizzare.

head -10 unverofilediconf.conf
0.3

Il comando tail invece è molto simile ad head . Ma ti farà visualizzare il tuo file partendo dalla fine.

0.4

Un altro interessante comando è wc -l che ci permette di contare le linee complessive di un file. Attenzione, wc ha molte altre funzioni interessanti! Per scoprirlo scrivi sul terminale man wc ! Non dimenticarti mai che quando non sai come funziona un comando, man è il tuo migliore amico (puoi usare anche man man se non sai come funziona lui stesso 😜).

man wc
wc -l unverofilediconf.conf
0.5

#Cerchiamo qualcosa nel nostro file

Parliamo del comando grep , probabilmente il comando di manipolazione del testo più utilizzato. Ti permette di filtrare il contenuto di un file per la visualizzazione. Se ad esempio volessimo estrapolare solamente la nostra password da unverofilediconf.conf potremmo procedere in questo modo:

grep password unverofilediconf.conf

Possiamo concatenare grep anche con altri comandi, ad esempio cat ed avremmo sempre lo stesso risultati.

cat unverofilediconf.conf | grep password
0.6

#Modifichiamo il nostro file usando solamente il terminale

Il comando sed ti consente di cercare le occorrenze di una parola oppure un determinato pattern di parole, e poi eseguire specifiche azione su di esso. Il nome sed viene da stream editor. Nella sua forma più elementare il comando sed serve a trovare una determinata parola e sostituirla. Proprio quello che faremo noi!

sed -i s/simplemadepentesting/unapasswordsicura/g unverofilediconf.conf
0.7

Il flag -i indica a sed che il file che gli stiamo passando sarà modificato (fate attenzione!).
È buona norma provare prima con il flag -e , controllando se il find/replace è andato a buon fine e poi apportare le modifiche con -i .

Il comando s/ sta ad indicare search (cerca) invece /g sta per globally (a livello globale).
Quindi stiamo dicendo a sed di cercare tutte le occorrenze di “simplemadepentesting” e sostituirle con “unapasswordsicura”.

tip: se sostituiamo /g con /2 sarà cambiata solo la seconda occorrenza della parola cercata.

Questo è un esempio molto semplice di come può essere utilizzato sed , sempre tramite il comando man puoi scoprire tutte le potenzialità di questa bellissima risorsa che il sistema ci mette a disposizione.

#Social Networks

Se l’articolo vi è piaciuto, potete continuare a seguirci, oltre che su questo blog, anche sugli altri canali attivi e ricchi di contenuti: Twitch e YouTube.
Non esitate a lasciarci feedback, domande o precisazioni nei commenti o sui nostri canali social di Telegram e Discord!

Donato Di Pasquale
Donato Di Pasquale
@dipa996 | eWPT | CyberSecurity Enthusiast | Blog writer per PentestingMadeSimple

Lascia un commento